danza contemporanea_release/floor work

cropped-led2.jpg

Corso di danza contemporanea_ release/floor work
OGNI LUNEDI’ E MERCOLEDI’
ORE 10.30-12

INFO E PRENOTAZIONI
led.spazio@gmail.com o chiamando al 3663712991

Il corso è rivolto a danzatori o studenti con un minimo di esperienza nel movimento, attori, performers con un interesse particolare verso l’uso del proprio corpo come materia da plasmare.

Danza contemporanea
release based – floor work
Obiettivo del lavoro è sperimentare dei principi che si basano su una ricerca della consapevolezza del peso del corpo, del suo rapporto con la terra, lo spazio e la forza di gravità. Sarà quindi dato valore al corpo nelle sue qualità cinestetiche, ad una decostruzione di tecniche e abitudini acquisite, piuttosto che concentrarsi su un’estetica del movimento. Il suolo sarà il punto focale di tale ricerca: suolo come supporto, sostegno e mezzo per la visualizzazione del proprio scheletro, per percepire sensazioni mature e reali del nostro corpo. Impareremo a direzionare l’energia, a modularne l’intensità per favorire una coscienza del corpo nella sua multidimensionalità e plasticità. L’orientamento tecnico è appunto la release, meglio descritta come un’antitecnica il cui principio fondamentale è l’uso naturale, non formale e artificiale del corpo che si focalizza sull’assenza di tensioni e utilizza respiro e momentum.

Alessia Scala

Danzatrice, coreografa, performer, improviser

Studia danza classica fin da bambina presso la scuola Tersicore di Marisa Piedimonte e si diploma presso la scuola di Liliana Mirossevich col Maestro Antonio Vitale: 13 anni di danza accademica.

Successivamente approda alla danza contemporanea con 2 borse di studio per il perfezionamento della danza classica e contemporanea presso il centro studi Movimento Danza di Napoli.

Danza nell’omonima compagnia della coreografa Gabriella Stazio partecipando a numerose creazioni e tourneè nazionali e internazionali (Cairo, Kenia, Etiopia, S. Francisco, Irlanda, Tunisia).

Dal 1998 al 2002 vive, studia e lavora a Londra cominciando un processo di “de-formazione” e “de- costruzione”.
Apprende la tecnica release e la contact improvisation, i cui principi informano la sua ricerca sul movimento e l’attività come insegnante.

Segue il filone della independent dance presso gli studi Jerwood Space, Chisenhale e Greenwich Dance Agency. Studia tra glia altri con Kirstie Simson, Gaby Agis, Lauren Potter, Paoul Douglas, Gill Clarke, Rick Nodine, Jovair Longo.

Consegue un Master of Art in Coreografia e Performing Arts presso la Middlesex University di Londra, dedicandosi alla coreografia e alla creazione di propri lavori tra cui “Birds also swing for A., “Invisibile strings” e “ OFF/ON”. Presenta il suo lavoro allo Jerwood Space, al Greenwich Arts and Community Centre e al Middlesex University Dance Theatre di Londra e nella sua città in rassegne presso la Galleria Toledo e Teatro Nuovo di Napoli. E’ stata assistente alla coreografa Laura Frigato (Napoli 11) per il progetto LUOGHI al DAMM di Napoli.

Continua a danzare in varie compagnie in Italia e all’estero tra cui La Fura Dels Baus in Las Bacantes, (Trans Art Festival Bolzano) e ON NAUMON il viaggio, (Genova european capital of culture), con Felix  Ruckert in RING, (Real Albergo dei Poveri, Napoli) e LOVE ZOO (Muffathalle, Monaco).

Con il duetto OFF/ON partecipa alla rassegna “Percorsi salernitani…itinerari multimediali”, presso il Teatro Forte La Carnale di Salerno, ricevendo una menzione speciale della giuria, presieduta da Alberto Testa e formata da Dino Verga, Mara Fusco, Paola De Simone, Lucio Colle, Susanna Sastro, per “l’originalità della ricerca creativa”.

Crea numerosi lavori tra cui “sequential dropping”, “Trio 00.1, studio per interazioni”, “metafisica sotterranea”, “confluenze anatomico sensoriali”, “organic”, “absentia” presentati in vari spazi e rassegne sul territorio (Teatro Nuovo, Galleria Toledo, Lanificio25, Artgarage, Theatre De Poche, DAMM). Comincia una fruttuosa collaborazione  con l’artista di musica elettronica e  video maker Adriano Casale/BK Bostik.
Nel 2005, con il duetto Proxemics è tra gli artisti selezionati alla XII Biennale dei giovani artisti dell’Europa e del Mediterraneo, presso l’auditorium del Castel S. Elmo di Napoli.

Nel 2007, con il solo Organic è tra i coreografi esordienti selezionati al progetto CHOREOGRAPHIC COLLISION (Biennale danza Venezia, 5 Festival Internazionale di danza Contemporanea; FNASD e  Associazione Danza Venezia). Progetto di ricerca coreografica in 5 workshop. Direzione artistica Ismael Ivo. Tutors: Ismael Ivo, Lutz Gregor; Jacopo Godani, Ted Stoffer, Rinhild Hoffman, Mi Na Yoo.

Nel 2008 è guest artist, insegnante e performer allo ZIPFEST 08, Festival internazionale di contact Improvisation ad Orvieto, diretto da Rossella Fiumi, evento satellite del CI 36 (36° anniversario della  Contact Improv che avuto luogo presso il Juniata College in Pasilvania, USA). Danza con: Nita Little, Keith Hennessy, Giorgio Convertito, Sara Simeoni, Jens Biedermann, Jackie Meredin, Yanael Plumet, Adalisa Menghini, Isabelle Uski, Gionatan Surrenti, Barnaby O’Roorke Tree, Marko Timlin, Rossella Fiumi.

Con entrope partecipa alla rassegna di danza contemporanea TRANSITIDANZA 2 (sezione Emersione) presso il Nuovo Teatro Nuovo di Napoli, (ETI, MIBAC spazi per la danza contemporanea, progetto interregionale Lazio, Piemonte, Campania).

Dà vita al progetto FLOATING BONES_movementsound_accidents, progetto di improvvisazione con performers e sound artists, danzando il primo evento al Teatro Instabile di Napoli.

Nel 2009 è selezionata per avvertenze generali, un’iniziativa promossa dal Mibac e Laratti srl, danzando  al Teatro Ruskaja dell’Accademia Nazionale di Danza di Roma.

Danza il suo solo “Organic” nella sezione “ospitalità per la danza contemporanea” a La Piattaforma/Teatrocoreograficotorinese&co 09, rassegna di danza contemporanea e di ricerca, presso il Teatro Erba di Torino.

Importanti per la sua formazione e percorso artistico i laboratori, workshops e seminari con: Ivan Wolfe, David Zambrano, Frey Faust, Joan Skinner, Danio Manfredini, Masaki Iwana, Kirstie Simson, Silvia Rampelli, Rossella Fiumi, Andrew Harwood, K.J.Holmes, Nita Little, Susanna Odevaine e altri.

Dal 2009 è direttrice artistica dello spazio LED nel cuore del centro storico di Napoli, dove conduce corsi e laboratori di danza contemporanea, contact improvisation e ricerca coreografica per adulti e movimento creativo per bimbi e bimbe. E’ promotrice di molti workshop di artisti italiani e internazionali. www.ledspace.org

 

 

 

 

LED

VIA F. Del Giudice 9, 80138 Napoli
(CAMPANILE PIETRASANTA,Via tribunali, Centro storico)
081 45 85 32- 3663712991
led.spazio@gmail.com
www.ledspace.org
www.napolicontactnetwork.blogspot.com